GameExtremelot – Il gioco di Ruolo

Dopo vent'anni, la community italiana fantasy di Extremelot, che ha fatto e fa giocare migliaia di persone ogni giorno, supera il monitor e approda sui tavoli di gioco con Extremelot: Il Gioco di Ruolo.

COSA E' EXTREMELOT

Extremelot nasce oltre 20 anni fa come versione digitale di giochi come “Hero Quest” o “Dungeons & Dragons” in cui, invece di riunirsi attorno ad un tavolo e parlare, i giocatori scrivono al computer. Ogni giocatore crea il proprio personaggio, dandogli una razza, una psicologia, dei valori morali e un background a sua completa discrezione. Una volta creato il proprio personaggio, il giocatore seleziona una chat in cui vuole giocare: ogni chat rappresenta una locazione, per esempio la Taverna, i Giardini, il Tempio e così via. Giocare significa scrivere cosa fa il proprio personaggio, descrivendone le mosse (camminare, ridere, bere, …) e riportando le parole che dice: in tal modo, i personaggi possono interagire tra loro, parlando, passeggiando insieme, sfidandosi a duello e, in generale, vivendo la loro vita.

Il gioco vuole d sempre essere un luogo di fantasia dove poter interpretare un personaggio fantastico con il quale interagire con altri giocatori all’interno di un ambiente Fantasy Medievale. All’insegna di “Entrate e Siate ciò che Desiderate”, è stato il primo gioco di ruolo che ha inventato il modello “play-by-chat” dal quale poi si sono diffusi per imitazione tutti gli altri giochi online a seguire nel tempo.  Resta a tutt’oggi la piattaforma più ampia e diffusa con un numero di giocatori vastissimo che nessun’altro gioco “play-by-chat” può vantare, offrendo l’opportunità di interagire con centinaia e centinaia di giocatori online.

Nel gioco sono presenti numerose razze fantasy interpretabili e, nel momento dell’iscrizione, si può scegliere tra molte diverse tra le quali: Umani, Elfi, Fate, Folletti, Kendot, Gnomi, Nani e Hobbit. Sono presenti varie corporazioni (nel senso delle gilde medioevali). Le corporazioni incarnano la vocazione di un personaggio, che può dunque decidere di affiliarsi a seconda delle sue inclinazioni. Ad esempio, può scegliere di essere un guerriero piuttosto che un fruitore di magia, oppure un artista, oppure un devoto ad una divinità, e così via. La carriera in queste corporazioni è soggetta unicamente al tempo e all’impegno che si dedica al gioco, oltre che alla propria abilità nell’interpretare il personaggio. Fare parte di una corporazione apre orizzonti di gioco più ampi rispetto al non farne parte poiché’ esse, in quanto vere e proprie potenze politiche, prendono posizione negli eventi che riguardano il Granducato: tali eventi, denominati “quest”, sono gestite dalla Compagnia dell’Anello del Fato, che si occupa appunto di ravvivare il gioco della land creando situazioni, nemici, pericoli di ogni sorta.

Altre associazioni sono i Clan, e ne fanno parte esclusivamente personaggi aventi la stessa razza. Nonostante questo, è tollerata, all’interno dell’associazione, la presenza di una “mascotte”, ossia di un personaggio di razza diversa, ma che per storia personale si è trovato a interagire spesso con quel gruppo di gioco. Immaginiamo ad esempio un bambino di razza umana, abbandonato in tenera età in una foresta e cresciuto da un gruppo di mannari: sebbene non appartenga alla loro razza, potrà sicuramente essere accolto dal Clan come un membro effettivo. Tali organismi rappresentano la “famiglia” del personaggio (sebbene non necessariamente di sangue), che si circonda di suoi simili: il loro ruolo è simile a quello delle gilde, in quanto rappresentano dei centri di potere che prendono posizione nello svolgersi degli eventi.

Comunicazioni & Informazioni: info@extremelot.it.
Distribuitore unico & diritti commerciali:  VLG Publishing